Turismo sociale: a spasso tra Capalbio e il Giardino dei Tarocchi

Lo scorso fine settimana alcuni ragazzi  e alcune ragazze del Centro per l’Orientamento, con i compagni del Centro Socio Educativo e del Gruppo Autonomia de Il Funambolo – Cserdi, hanno organizzato una gita di turismo sociale tra Capalbio e il sito del Giardino dei Tarocchi, in provincia di Grosseto. 

Prima tappa: centro storico di Capalbio. Guidati dagli operatori di riferimento, hanno visitato il borgo toscano, ammirato una delle tante statue dell’artista franco-statunitense Niki de Saint Phalle, visitato la Rocca Aldobrandesca,  conosciuta anche come “la piccola Atene”, e goduto del panorama che offre la torre. La mattinata si è conclusa con un piacevole pranzo presso un giardino ombreggiato. 

Nel pomeriggio il gruppo si è spostato presso il Giardino dei Tarocchi, parco artistico situato a Pescia Fiorentina, frazione di Capalbio. Tutti sono rimasti molto colpiti dalla maestosità delle statue che popolano il sito artistico, capolavori realizzati sempre dall’artista Niki de Saint Phalle che si è ispirato agli arcani superiori dei tarocchi per realizzare statue molte imponenti e colorate. La passeggiata è stata molto piacevole e all’insegna dell’allegria, i ragazzi e le ragazze si sono divertiti a descrivere le statue e  a scherzare sulle loro fattezze. 

“Vorrei essere come quella là” riferito ad una delle figure femminili”

“Ma che ci sta pure un pezzo del trattore?”

“Ti immagini a vivere in una casa così? Con tutti questi specchi? A me mi pare che è piena di facce strane”

“ Ma so tutte donne? Da che lo vedi? E’ che è rosa….”

Questo è turismo sociale, questo è quello che il CPO e la cooperativa Il Pungiglione sperano sempre di offrire alle persone che partecipano a iniziative di questo genere: benessere, cultura e divertimento.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>