Vita Indipendente e Inclusione sociale nella legge “Dopo di noi”

“Gli stati riconoscono il diritto di tutte le persone con disabilità a vivere nella società con la stessa libertà di scelta delle altre persone e adottano tutte le misure efficaci ed adeguate ….”Art .19 Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità

In data 14 Giugno 2016 la Camera dei Deputati ha approvato la legge “Dopo di noi”, con la quale si garantisce un sostegno alle persone con disabiltà grave una volta  rimaste senza genitori. La norma stabilisce la creazione di un fondo di 180 milioni di euro spalmati sui prossimi tre anni, fino al 2018 per l’assistenza e il sostegno ai disabili privi dell’aiuto della famiglia. Previsti anche sgravi fiscali, esenzioni e incentivi per la stipula di polizze assicurative, trust e su trasferimenti di beni e diritti post-morte.

Questa legge eviterà ai disabili gravi rimasti soli, di andare a vivere in strutture specializzate, dove si sentirebbero ospiti, e permetterà loro di continuare ad abitare nelle loro abitazioni, dove sarebbero invece i padroni di casa senza rinunciare all’assistenza necessaria.

I genitori inoltre non avranno più paura per il futuro dei propri figli, quando loro non ci saranno più.

Finalmente nessun taglio alla non autosufficienza e al sociale, ma un capitolo apposito dedicato a un problema che angoscia tante famiglie”: così la deputata Ileana Argentin, una delle principale promotrice della legge sul “Dopo di noi”, commenta l’approvazione della legge.

Maggiori dettagli sul link di seguito:

http://espresso.repubblica.it/attualita/cronaca/2016/05/24/news/dopo-di-noi-la-legge-spiegata-in-15-punti-1.267139

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>