DAL SAPERE AL SAPER FARE: PERCORSI DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

Ora vi spieghiamo cos’è e a cosa serve l’alternanza scuola lavoro.

Per non usare parole complicate e far sì che il discorso lo possano comprendere tutti, cercheremo di essere il più chiari possibile.

L’alternanza scuola-lavoro consiste nella realizzazione di percorsi progettati, attuati, verificati e valutati, sotto la responsabilità dell’istituzione scolastica o formativa, sulla base di apposite convenzioni con le imprese, o con le rispettive associazioni di rappresentanza, o con le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, o con gli enti pubblici e privati, ivi inclusi quelli del terzo settore, disponibili ad accogliere gli studenti per periodi di apprendimento in situazione lavorativa, che non costituiscono rapporto individuale di lavoro art.4 D.Lgs. 15 aprile 2005, n. 77

Gli studenti delle scuole di Monterotondo, attraverso la partecipazione ai laboratori pratici che la Cooperativa Sociale “Il Pungiglione” mette a loro disposizione tramite il Centro Socio Educativo “Il Funambolo”, stanno avendo la possibilità di sperimentarsi e di acquisire maggiore conoscenza delle proprie capacità, attitudini e competenze, rispendibili in contesti sociali e lavorativi.

 La partecipazione a questi laboratori pratici come: riuso, ceramica, orticulturale, cucina sono lo strumento attraverso cui gli studenti hanno modo di riconoscersi come parte integrante di un processo, quello relazionale, che si alimenta attraverso il dialogo, il confronto, la collaborazione e lo scambio acquisendo oltre alle competenze pratiche anche quelle relazionali.

 Questo percorso avrà una durata di 22 ore lavorative per classe che si suddividerà in varie fasi.

  • La prima fase di redazione e stesura del Curriculum vitae e della lettera di presentazione
  • La seconda fase sarà dedicata ad attività di laboratorio con il CSERDI “Il Funambolo”

Con ogni “Gruppo Classe” i tutor svolgeranno due valutazioni, una iniziale e una finale: la prima per condividere le aspettative e le paure sul mondo del lavoro, la seconda, invece, quanto questa esperienza realizzata abbia fatto cambiare e crescere l’alunno.

Radio [DIS] FUNAZIONALE seguirà il momento finale del percorso, la restituzione, che attraverso la diretta web darà modo agli studenti di sperimentarsi anche attraverso linguaggi e strumenti molto vicini a loro.

Avete tutto chiaro?

Speriamo di sì!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>